Home > Senza categoria > L’amore secondo Oscar Wilde

L’amore secondo Oscar Wilde

31 Agosto 2005

Se l’amore è una parte importante della vita,mi sembra giusto che la seconda parte dedicata a O.W. sia una piccolissima raccolta delle sue frasi dedicate all’amore.

Quello che fu per me il paradosso nel pensiero,fu nell’amore la perversità.

Il mistero dell’amore è più grande del mistero della morte.

Per gli amanti la fuga è vile:significa sottrarsi al pericolo,e il pericolo è diventato così raro nella vita moderna.

E’ difficile non essere ingiusti verso chi si ama.

Da alcune settimane mi è stato permesso dal medico di avere pane bianco invece del pane nero che ci serve regolarmente da cibo.E’ di un gusto molto delicato.Sembrerà strano che il pane solo possa sembrare molto delicato,ma io lo trovo tanto squisito che,alla fine di ogni pasto,raccolgo con cura le briciole che sono rimaste nel mio piatto e sul rozzo asciugamano che ci serve da tovaglia.Non faccio questo perchè abbia fame – ora ho abbastanza da mangiare – ma soltanto perchè nulla di quanto viene dato vada sciupato.Così ciascuno deve fare per l’amore.

Essere innamorati vuol dire superare noi stessi,esaltare noi stessi.

Un’ondata di passione,il primo soffio ardente della giovinezza,ecco che cosa vale tutti i proverbi accumulati dai sapienti.Non tormentare l’animo tuo con una filosofia morta:non abbiamo noi,forse,labbra x baciare,cuori x amare,occhi x vedere?

Il dubbio e la sfiducia trasformano l’amore in passione,dando origine a quelle belle tragedie che sole rendono la vita degna di essere vissuta.

Nessun altro istinto dell’uomo è stato modificato e viziato quanto l’amore,nessun altro fenomeno psichico è stato più falsato e ottenebrato di questo.

L’amore è una cosa tanto naturale:checchè ne pensino o ne dicano gli innamorati che non vogliono ammettere una cosa tanto semplice.

I commenti sono chiusi.